Master in management e policy della Logistica nel Mediterraneo

 

 

 

Master in management e policy della Logistica nel Mediterraneo promosso dalla Link Campus University insieme a RAM spa ed INPDAP.

La logistica si sta sempre più orientando verso un assetto multi-modale fortemente integrato e non più distinto per comparti, filiere o singole modalità di movimentazione dei flussi commerciali; i diversi passaggi della supply-chain non costituiscono più segmenti compartimentati ed autonomamente gestibili ma fasi ad elevato grado di interdipendenza, espressione di un unico processo lineare il cui esito finale - soprattutto in termini di posizionamento competitivo delle aziende sul mercato "globale" - è condizionato dall'efficienza e dalla economicità di ciascun passaggio.

In quest'ottica è richiesto ormai un approccio gestionale complessivo, attraverso la formazione di profili professionali altamente specializzati in grado di misurarsi con le problematiche organizzative e manageriali poste dai processi di integrazione in atto nella Logistica.  

È proprio nell'intento di rispondere a questa nuova domanda del mercato che Link Campus University e "Rete Autostrade Mediterranee" spa - con l'importante supporto di INPDAP che finanzierà alcune borse di studio - hanno promosso il MASTER in management e policy della logistica integrata nel Mediterraneo, che avrà inizio il prossimo 15 aprile (le iscrizioni sono aperte fino al 25 febbraio).

Articolato in 600 ore di insegnamento frontale ed arricchito da vari stages presso importanti realtà operative, il Master prevede un intenso percorso formativo che consentirà l'acquisizione delle conoscenze necessarie per lo sviluppo dei processi gestionali e produttivi della logistica integrata, l'approfondimento delle specifiche normative di riferimento e delle prassi operative, la messa a fuoco degli strumenti metodologici di "strategic management" anche attraverso il confronto con innovative realtà aziendali.

Il Master, per la sua impostazione didattica e le opportunità di concreto contatto con i diversi attori della logistica, si rivolge sia a soggetti che già operano in questo campo e che vogliano migliorare la loro preparazione per una significativa crescita professionale quanto a laureati o studenti che intendono avvicinarsi a questo mondo per coglierne le molteplici potenzialità di sbocco occupazionale.

L'attività del Master sarà indirizzata e coordinata da un Comitato Scientifico presieduto dal prof. Tommaso Affinita, Amministratore Delegato di RAM spa, e diretto dalla prof.ssa Virginia Zambrano, ordinario di Diritto privato comparato; del Comitato fanno parte Pierluigi Matera, Presidente della Scuola Post-graduate della Link Campus University, Andrea Annunziata, Presidente dell'Autorità portuale di Salerno, Cosimo Caliendo, Direttore generale per i Porti del Ministero delle Infrastrutture, Guido Grimaldi, Corporate Truck & Trailer Commercial Director del Gruppo armatoriale Grimaldi, Giuseppe Guacci già Presidente delle Autorità portuali di Taranto e Gioia Tauro, Mauro Zannino, Presidente del Centro Studi Nautici.
Ai partecipanti più meritevoli del Master saranno offerte borse di studio finanziate sia dall'INPDAP che dalla Link Campus University.

Per maggiori informazioni:
Link Campus University
Via Nomentana, 335 - 00162 Roma
Tel. +39 06 40400201
relazioniesterne@unilink.it
www.unilink.it

 

Call for proposal TEN-T - Prorogati i termini per la presentazione dei Progetti

E' stata prorogata al 26 marzo 2013 la deadline per la presentazione dei progetti alla Call for proposal lanciata lo scorso 28 novembre. La proroga riguarda esclusivamente il programma pluriennale il cui budget disponibile è stato integrato di ulteriori € 332 milioni; resta invece invariato al 28 febbraio il termine per l'invio delle proposte nell'ambito del programma annuale TEN-T 2012.

La Commissione europea ha pubblicato, il 28 novembre 2011, due inviti a presentare proposte nel quadro dei programmi annuali e pluriennali della Rete transeuropea di trasporto (TEN-T) per il 2012, mettendo a disposizione 1,265 miliardi di euro per finanziare, in tutti gli Stati membri, progetti relativi a infrastrutture concernenti tutti i modi di trasporto: aereo, ferroviario, su strada e marittimo/vie navigabili, oltre a sistemi di logistica e di trasporto intelligenti.

Un fondo per «un rilancio competitivo dell'economia europea per sostenere e favorire la crescita» ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Siim Kallas, responsabile per i trasporti. «Indirizzando questi fondi verso le infrastrutture TEN-T - ha aggiunto - contribuiamo inoltre alla realizzazione dell'intera rete TEN-T, offrendo vantaggi concreti ai cittadini e alle imprese che potranno usufruire di un sistema di trasporti più efficiente, sostenibile ed efficace». Il bando pluriennale di quest'anno è incentrato su sei settori per i quali è messo a disposizione un bilancio indicativo totale pari a 1,015 miliardi di euro (tra parentesi il finanziamento in milioni di euro). - 30 progetti prioritari TEN-T  (725).- Sistema europeo di gestione del traffico ferroviario (ERTMS) per l'interoperabilità sulla rete ferroviaria europea (100).- Servizi d'informazione fluviale (RIS) per un'infrastruttura di gestione del traffico sulla rete delle vie navigabili interne (10).- Gestione del traffico aereo (ATM) per la realizzazione del cielo unico europeo e della modernizzazione della gestione del traffico aereo (50).- Autostrade del mare (MoS) (80).- Sistema di trasporto intelligente (STI) - che comprende il Servizio europeo di telepedaggio (SET) - volto a promuovere l'intermodalità, il miglioramento della sicurezza e dell'affidabilità della rete (50).

Il programma annuale integra il programma pluriennale e indirizza i finanziamenti verso quattro priorità distinte con un bilancio indicativo totale pari a 250 milioni di euro: - Realizzazione rapida dei progetti TEN/T (studi e lavori per progetti relativi a tutti i modi di trasporto, che rientrano in progetti di interesse comune) (150).- Misure per promuovere l'innovazione e le nuove tecnologie per l'infrastruttura dei trasporti, nonché impianti in grado di contribuire alla decarbonizzazione o alla riduzione dei costi esterni in generale (40).- Sostegno a partenariati pubblico-privato (PPP) e a strumenti finanziari innovativi (25).- Sostegno alla realizzazione a lungo termine della rete TEN-T, in particolare per quanto riguarda i corridoi (35).

L'Agenzia esecutiva (TEN-T EA) gestisce l'attuazione tecnica e finanziaria del programma TEN-T, sotto l'egida della Direzione generale della mobilità e dei trasporti.

Per maggiori informazioni e per l'invio delle proposte è possibile consultare il sito http://tentea.ec.europa.eu/ o scrivere all'indirizzo email: tent-agency@ec.europa.eu)

 

TEN-T EA Project Management Workshop - Bruxelles 21 febbraio

E' in programma, per il prossimo 21 febbraio a Bruxelles il TEN-T EA Project Management Workshop la cui partecipazione è aperta, da quest'anno, non solo ai beneficiari dei progetti TEN-T ma a tutti gli stakeholders e i soggetti interessati (potenziali beneficiari, organizzazioni che operano nell'ambito di progetti TEN-T o che semplicemente sono interessate ad essi).

Per maggiori informazioni e per registrarsi visitare il sito: http://tentea.ec.europa.eu/en/news__events/events/2013_project_management_workshop.htm

Agenda

 

 

05 Dic 2012