Ennio Cascetta nominato Amministratore Unico di RAM Spa

L’Assemblea degli azionisti di Rete Autostrade Mediterranee Spa (RAM), società in house del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a capitale interamente detenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha nominato Amministratore Unico il professor ingegnere Ennio Cascetta.

Professore ordinario di Pianificazione dei Sistemi di Trasporto presso l’Università Federico II di Napoli e docente presso il Massachussetts Institute of Technology, l’ing. Cascetta è Presidente di Metropolitana di Napoli Spa. Da ottobre 2015 a giugno 2017 è stato Coordinatore della Struttura tecnica di Missione per l’indirizzo strategico, lo sviluppo delle infrastrutture e l’Alta Sorveglianza del MIT.

È stato presidente della Società Italiana di Politica dei Trasporti dal 2013 al 2015. Dal 2005 al 2010 è stato Coordinatore della Commissione Infrastrutture, Mobilità e Governo del Territorio della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome; dal 2000 al 2010 Assessore ai Trasporti della Regione Campania.

Con il passaggio da un Consiglio di Amministrazione composto da tre membri all’Amministratore Unico cambia il modello di governance della società. Tale provvedimento conferisce a RAM un modello organizzativo ulteriormente snello e flessibile, in linea con il percorso di efficientamento portato avanti nell’ultimo triennio.

Positivi i risultati di bilancio dell’esercizio 2016

L’Assemblea, riunitasi lo scorso 15 giugno, ha contestualmente approvato il bilancio di RAM per l’esercizio 2016. Positivi i risultati, con utile pari a 79.525 euro (+89% rispetto al 2015); 13 sono i progetti comunitari aggiudicati a valere sul Programma CEF e altri Programmi europei della società.

Anche nel 2016 RAM ha proseguito il lavoro svolto in supporto al MIT per l’attuazione del Piano Strategico Nazionale della Portualità e della Logistica, ha operato per l’attuazione dei progetti comunitari per lo sviluppo delle grandi infrastrutture e reti di comunicazione transnazionali e promosso interventi in materia di Green e Smart Port. La società ha, inoltre, proseguito il lavoro della gestione operativa degli incentivi per le imprese di autotrasporto ed ha contribuito alla progettazione delle misure a favore dell’intermodalità mare-ferro e mare-strada per la predisposizione dei regolamenti Marebonus e Ferrobonus.

I risultati confermano RAM come una società virtuosa, capace di essere partner operativo del Ministero e del territorio per lo sviluppo di una progettualità sostenibile del punto di vista tecnico, economico-finanziario, sociale, ambientale per il sistema portuale e logistico, integrata nello scenario “allargato” del Mediterraneo. 

18 Lug 2017