Dal MIT ok al Partenariato per sviluppo logistica e trasporti

Sviluppare logistica e trasporti in Italia attraverso il contributo di tutti i soggetti interessati, dai Ministeri fino alle Associazioni di categoria: nasce, con la firma del Ministro Graziano Delrio sul decreto attuativo, il Partenariato per la logistica e per i trasporti, come previsto dalla Legge di Bilancio 2018.

Il nuovo soggetto nasce dall’esigenza di sviluppare un settore considerato strategico per la crescita economica del Paese sul quale insistono diverse esigenze che, coordinate tra loro, consentiranno di superare lo storico gap che l’Italia registra rispetto ai principali partner europei. Gli interventi saranno strutturati in linea con l’allegato al Def 2017 “Connettere l’Italia: fabbisogni e progetti di infrastrutture” che disegna il futuro della mobilità del Paese fino al 2030.

Aperto al contributo dei Ministeri competenti e delle associazioni di categoria più rappresentative, il Partenariato sarà il luogo dove saranno definite le future politiche infrastrutturali. Il nuovo soggetto sarà presieduto dal MIT mentre a RAM sarà affidata la segreteria tecnica per il coordinamento delle attività.

Fanno parte della struttura anche i Capi Dipartimento del Mit con i direttori generali competenti, il Presidente del Comitato centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori, un rappresentante del Comando generale delle Capitanerie di Porto e della Struttura tecnica di missione del Mit.

Sono coinvolti anche i ministeri dell’Interno, dell’Economia, delle Finanze, dell’Ambiente e tutela del territorio e del mare, del Lavoro e politiche sociali, dello Sviluppo economico, il Dipartimento politiche europee, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e la Conferenza Stato-Regioni. Oltre ai rappresentanti di categoria delle associazioni di logistica e trasporti facenti parte del Cnel, il Partenariato sarà integrato da un rappresentante dell’Aiscat, di Assoporti, di Assaeroporti, di Uir, di Rfi e di Anas e di Uirnet.

17 Mar 2018