ALI del Quadrante sud-orientale della Sicilia

In data 11 luglio 2017 si è svolto, in mattinata a Catania, un incontro istituzionale che ha visto la presenza del MIT, del neo Assessore Regionale ai Trasporti della Regione Sicilia e dei Sindaci di Catania, Augusta e Gela, al quale hanno partecipato diversi rappresentanti delle parti sociali ed è stato chiesto un contributo da parte dei rappresentanti delle varie organizzazioni presenti.

 

Nel pomeriggio, a Gela, presso il Teatro Eschilo  si è tenuto l'“Incontro con il Partenariato Economico”. E' stata un’occasione per i principali attori che operano all’interno del quadrante sud orientale della Sicilia di esprimere la loro visione in relazione alle principali criticità e potenzialità dell’area.

 

I contributi raccolti nella giornata di lavoro saranno presi in considerazione nell'elaborazione finale del documento.

 

In fondo alla pagina è possibile scaricare le presentazioni dei relatori ed il materiale che è stato distribuito sul posto.

 

Incontro con il Partenariato Economico

Tavolo Tecnico dell’Area Logistica Integrata del Quadrante Sud Orientale della Sicilia

 

 

Si terrà martedì 11 luglio p.v. presso il Teatro Eschilo di Gela, il Primo incontro con il Partenariato Economico dell’Area Logistica Integrata del Quadrante Sud Orientale della Sicilia, promosso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla Regione Siciliana, con la collaborazione di: Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale, Agenzia per la Coesione Territoriale, RFI, ANAS, Porto di Messina, Società Interporti Siciliani, comune di Gela, comune di Siracusa e con la partecipazione dei principali rappresentanti del tessuto produttivo locale e degli operatori della logistica.

L’istituzione delle “Aree Logistiche Integrate (ALI)” dovrà definire una strategia all’interno di un “sistema” regionale costituito da una o più infrastrutture portuali, eventuali retroporti, interporti o piattaforme logistiche di riferimento e le relative connessioni ai corridoi multimodali della rete di trasporto. Questa è peraltro l’indicazione che l’Italia recepisce nell’Accordo di Partenariato con la Commissione europea (Obiettivo Tematico 7) per la programmazione nelle Regioni Obiettivo “Convergenza”.

A livello operativo questo ha dato luogo alla sottoscrizione di Accordi e alla istituzione dei Tavoli Tecnici locali (di cui uno riguarda il sistema della Sicilia Occidentale) che riuniscono in un confronto operativo i diversi attori (MIT, Regione, porti, interporti, RFI, Anas, ACT e stakeholder) di ciascuna delle cinque Regioni Convergenza nella logica del “fare sistema”. L’obiettivo è allargare maggiormente la condivisione di una strategia di sviluppo dell’Area Logistica Integrata che confluirà nel Documento di proposta e di  sviluppo dell’Area Logistica Integrata (Documento Strategico).

Nella prima parte dei lavori sarà illustrata l’attività finora svolta dal Tavolo Tecnico ed il contenuto della prima versione del Documento di proposta e di  sviluppo relativa al Quadrante Sud Orientale della Sicilia.

Nella seconda parte sarà avviato un confronto partenariale, avente ad oggetto i contenuti del Documento Strategico, al fine di acquisire maggiori informazioni e le esigenze del tessuto produttivo locale, con una particolare attenzione ai temi proposti.

Eventuali contributi ed osservazioni al Documento Strategico, potranno essere trasmessi nei giorni successivi all’incontro, nelle modalità e nei tempi illustrati, e pubblicati sui siti istituzionali